In questa sezione del blog, ci soffermeremo ad appuntamenti regolari su tutto ciò che riguarda la natura sull’Etna, il regno animale che popola il nostro vulcano e, quello vegetale, che lo veste di colori incantevoli in base alle diverse stagioni.

In questo primo appuntamento ci occupiamo di una breve introduzione sulle varie specie animali che possiamo incontrare durante una nostra passeggiata sul Mongibello.

Nel Galvagni, circa 150 anni fa, la fauna locale del vulcano comprendeva specie come lupi, daini e caprioli, ormai estinte a causa di disboscamento, caccia ed apertura di nuove strade.
Ancora oggi però possiamo incontrare l’istrice, la volpe, il gatto selvatico, la martora, il coniglio, la lepre, la donnola, il riccio, il ghiro e varie specie di pipistrelli.

Diversi sono anche gli uccelli, specialmente i rapaci tra cui lo sparviero, la poiana, il gheppio, il falco pellegrino e l’aquila reale, che sono diurni, oppure il barbagianni, l’assiolo, l’allocco e il gufo comune tra i notturni.

Anche il sottobosco è popolato da vari tipi di serpenti, ramarri e lucertole, mentre vastissimo è il mondo degli insetti che include farfalle, grilli, cavallette, cicale, api, ragni e le meravigliose e simboliche coccinelle.

Tratto da www.parcoetna.it